image1

IL BIVIO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 18 Maggio 2017 05:58
Share

Vorrei sollevare un possibile dibattito su una questione su cui sto riflettendo da un po' di tempo.

Ho già sostenuto, in miei precedenti post, come si stia (in modo molto preoccupante) assistendo ad una fase di stanca e di stallo nel mondo del credito e nel mondo imprenditoriale in genere (ferme restando fortunatamente le dovute eccezioni).

Ho già sottolineato come il dialogo banca/impresa, sempre complesso e difficile, ha oggi assunto quasi l'immagine del film "incompreso" e come le due parti stentino ad uscire da un guscio, ormai simile ad una calotta di granito.

In questo contesto si andrà a collocare la riforma del Fondo Centrale che, a partire dal prossimo mese di gennaio 2018, andrà di gran lunga a modificare la modalità di garanzia alle aziende.

Per carità, il senso e lo spirito della riforma appare animato da un desiderio di venire incontro alle diverse criticità delle aziende, lasciando fuori dall'esito positivo (almeno così sembrerebbe) una minima platea di imprese; lodevole anche il livello inversamente proporzionale delle garanzia dirette a favore degli istituti, che avevano preso ormai il vizietto di richiedere la garanzia del Fondo anche per aziende che potevano tranquillamente andare da sole, ma il problema sta altrove.

Gli istituti possono anche ricevere la garanzia più alta che esista, ma il superamento della difficoltà del credito alle imprese non risiede in questo; se le imprese non hanno i numeri che consentano alla banca di avere certezza della capacità restitutiva, l'esito della richiesta di finanziamento sarà con grandissima probabilità negativa ed a quel punto le garanzie, che esse siano reali, personali o dirette serviranno a ben poco.

O si comprende quest'aspetto ( e le imprese innestano un cammino per raggiungere quanto gli istituti richiedono) o le porte resteranno chiuse.

Sò che il percorso sarà accidentato, complesso, pieno di fatiche , ma su questo voglio regalarvi una frase che mi piace molto:

Io mi sono trovato spesso a un bivio nella mia vita; io ho sempre saputo qual era la direzione giusta, senza incertezze sapevo qual era, ma non l’ho mai presa, mai. E sapete perché? Era troppo duro imboccarla.
(Dal film Scent of a Woman)

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk